A marzo la pianti

Molti articoli sul web dicono che la cassazione ha confermato l’assoluzione nei confronti di un cittadino italiano, processato per aver coltivato una pianta di marijuana.
adnkronos.com e ansa.it danno già la notizia; google trova, alle 21:35, più di 200 risultati cercando “cassazione marijuana sentenza 25674”. Repubblica e corriere non danno la notizia…

EDIT

Ecco la massima espressa dalla cassazione, relativa alla clamorosa sentenza

sentenza 25674, sezione Quarta, del 28-06-2011

((D.p.r. 09.10.1990, n. 309, art. 73))

massima n.1

È escluso che la coltivazione di una piantina di canapa indiana sul balcone di casa integri il delitto di cui all’articolo 73 del Dpr 309/90: se infatti è vero che la giurisprudenza di legittimità ha stabilito il principio della punibilità della coltivazione della sostanza stupefacente, anche se domestica, deve parimenti essere ricordato che per la configurabilità del reato è necessario che la condotta tipica sia connotata dalla offensività, circostanza invero esclusa laddove la modesta attività posta in essere non risulta idonea a mettere in pericolo il bene della salute pubblica e della sicurezza pubblica protetto dalla norma incriminatrice.

#############################

Con questa gioiosa notizia si apre la nuova stagione di “The White Rabbit’s Hole”; nuova stagione in quanto noblogs è una piattaforma libera, gratuita, non commerciale, alla quale preferisco affidare i miei pensieri, piuttosto che darli a google (proprietario di blogspot). I post vecchi sono in generale sminchiati, non ho nessuna intenzione di sistemarli. L’aspetto grafico verrà sistemato quando mi verrà voglia. Buona lettura :-)
/bruno

2 thoughts on “A marzo la pianti

  1. White_Rabbit Post author

    Spero che questa sentenza diventi un precedente per le prossime, anche perché danneggia pochissimo i trafficanti. In compenso, come per la condivisione di file, se tutti si mettono a farlo diventa “giusto” di fatto. Alle 10:33 repubblica.it ha la notizia in homepage, corriere.it ce l’ha imboscata da qualche parte: ho dovuto cercarla con google.

  2. pier

    Wow, il blog nuovo nuovo!!!

    In merito all’assoluzione? Meno male, che noia con sto’ incolpare le droghe per tutto. Chi le usa sa benissimo che fanno male, come del resto i fumatori, i bevitori di alcol o chi mangia troppo e male.
    E’ la stessa cosa, ma su questa molti ci guadagnano troppo per legalizzarla!!

Comments are closed.